STORIA

Nel pittoresco villaggio medioevale di Vinci, dove Leonardo da Vinci trovava ispirazione per i suoi lavori artistici, gli artigiani mantenevano vive le tradizioni artigianali famigliari all’interno di vecchi edifici in pietra, con tetti ricoperti di tegole in terracotta, che si affacciavano su vie ciottolate.
Nel 1920 il Signor Vasco Lensi dominava L’arte della pasta e, con la sua famiglia, produceva piccole quantità di pasta fresca che lasciava seccare all’aria aperta sotto il sole. Questa pasta fresca fatta in casa veniva poi confezionata in sacchetti di carta, caricata sul furgoncino famigliare, e trasportata lungo i pendi delle colline da Vinci a Firenze, passando attraverso vigneti e aperta campagna per arrivare direttamente nelle case dei consumatori.
In una quarantina d’anni l’attività di famiglia si è espansa sotto la guida del Sig. Vasco Lensi, il quale ha a sua volta passato la tradizione famigliare al figlio Marzio. Marzio ha promosso all’attività in continua espansione con l’aggiunta di nuovi macchinari, e successivamente ha deciso la costruzione di un nuovo pastificio dotato di linee di produzione complete. Con costante impegno volto al mantenimento della tradizione famigliare, Marzio ha introdotto nuovi prodotti nel mercato europeo. Alcune delle sue prime innovazioni includono la pasta tricolore, la pasta organica e la pasta di farine speciali.
Dal 1988 le attività commerciali e la responsabilità del marchio Lensi in Europa ed in altri importanti mercati chiave, erano nelle mani di Marzia Lensi. Il lavoro di Marzia proseguì anche a seguito dell’acquisizione del marchio Lensi da parte di American Italian Pasta Co, contribuendo con la sua esperienza e competenza e facendo sì che la transizione fosse reale, apportando alla nuova organizzazione la sua conoscenza della tradizione pastaia che aveva acquisito in famiglia.
Negli ultimi decenni, Pasta Lensi è diventato un marchio noto per la continua innovazione nel rispetto della tradizione legata all’arte della pasta.